Lettori fissi

domenica 5 febbraio 2012

Libri Chicca, Perrault

La Bora è calata un po’, ma dicono tornerà a soffiare forte nel pomeriggio. Il gelo persiste, su facebook anch’io ho ceduto allo "sfrigolo" di mettere qualche foto del mare che ghiaccia sui moli e gli scogli… bon. Tornando al tema di questo blog: sto leggendo l’ultimo libro di Bill Bryson, un autore che amo alla follia e che meriterà un post a parte. Ho perso anche qualche ora tra le pagine di alcuni saggi sulla scrittura, ma adesso voglio mostrarvi un altro libro-chicca:


 
compro svariati libri in questo periodo (ok è una tendenza che ho sempre avuto), e c’è un perché, che non posso ancora svelare, per scaramanzia. Le librerie triestine nelle quali giro volentieri sono la Lovat e la Minerva (in via San Nicolò), ma ci sono i mercatini, e lì mi è capitato sotto tiro questo albo di grandi dimensioni che contiene fiabe straconosciute sì, però era troppo affascinante… e poi, insomma, mi hanno chiesto solo 3 euro… adesso spero che le persone che fanno i mercatini a Trieste non leggano questo blog, ma su e-bay (chissà quali criteri adottano per decidere i prezzi, ci sono prezzi che non capisco…) lo stesso libro viene 70! Mi sto trasformando in una collezionista, anche se non lo voglio ammettere. Ma non avrei mai pagato 70. Comunque, non c’è una data di pubblicazione, azzardo a dire che potrebbe essere circa degli anni ’50, qualcuno saprebbe datarlo?
















1 commento:

Chagall ha detto...

Sembra davvero un bel libro, con meravigliose illustrazioni.